Un Anno Fa…Tour de France 2020, Richie Porte: “I Jumbo-Visma sono talmente forti a controllare che devi quasi vederli come compagni di squadra”

© ASO / Alex Broadway

Richie Porte continua a sorprendere sulle strade del Tour de France 2020. Il capitano della Trek-Segafredo, infatti, sembra aver ritrovato la gamba dei tempi migliori e oggi ha concluso terzo la frazione con arrivo sul Grand Colombier, a soli 5” dal vincitore Tadej Pogacar, bravo a imporsi in volata sulla maglia gialla Primoz Roglic. Un’altra giornata positiva, dunque, per l’ex corridore del Team Sky che recupera ben tre posizioni in classifica generale e, soprattutto, si porta meno di un minuto dal podio, che a questo punto può diventare il grande obiettivo.

“Conoscevo la salita dal Tour de l’Ain, quando avevo attaccato a 2 chilometri dall’arrivo senza conoscere il finale – ha spiegato l’australiano – Quindi oggi il mio piano era di restare a ruota finché possibile. Quando Roglic ha attaccato a cinquecento metri dall’arrivo, mi sono dovuto mettere davanti e fare il mio ritmo, non batterò mai gente come Pogacar e Roglic su un arrivo del genere. A volte funziona, altre no, ma è buono avere guadagnato terreno su altri uomini di classifica”

Il nativo di Launceston si è speso poi in parole di elogio anche per la Jumbo-Visma della maglia gialla Primoz Roglic (che a sua volta si è complimentato con i suoi compagni): “Hanno un grande passo ed è difficile andare via a quel ritmo. Alla fine dei conti devi guardar loro quasi come dei compagni di squadra quando sono così forti a controllare. Ma sono contento per oggi e motivato per l’ultima settimana di Tour”.

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info