Un Anno Fa…Deceuninck-QuickStep, Patrick Lefevere: “Non mi calerò le braghe per Bob Jungels”

© Sirotti

Patrick Lefevere non vuole svenarsi per Bob Jungels. Anzi, per dirla con le sue parole, il team manager della Deceuninck – QuickStep non ha intenzione di rimanere in mutande per corrispondere al lussemburghese lo stipendio che il padre-agente vorrebbe per il figlio. Come aveva già dichiarato ieri, il team manager belga è pronto a chiudere il suo roster 2021 con il rinnovo del vincitore della Liegi – Bastogne – Liegi 2018, dopo aver già prolungato i contratti di Yves Lampaert e degli altri veterani Iljo Keisse e Dries Devenyns, ma non è disposto a spendere cifre esorbitanti.

“Voglio farne una priorità? Sì, perché non voglio perderlo – ha ammesso Lefevere a Wielerlifts – Ma ci sono dei limiti. Jungels è un grande corridore, ma deve essere ragionevole. Per essere chiari: non mi calerò le braghe. Non ho mai speso soldi che non avevo e non ho intenzione di cominciare ora”.

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info