Tour de France 2021, Top/Flop del Giorno

© A.S.O./Charly Lopez

La nostra rubrica che traccia il bilancio della giornata appena conclusasi al Tour de France 2021.

TOP

Tadej Pogacar (UAE Team Emirates): Bis in Maglia Gialla. Ormai non ci sono più aggettivi per questo corridore che sta dominando questa edizione del Tour de France ed è sempre più vicino a salire ancora sul gradino più alto del podio di Parigi. Come lo scorso anno, oltre alla Gialla e alla Bianca, fa incetta di maglie andando a conquistare anche quella a Pois.

Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma): Per il secondo giorno di seguito ottiene la piazza d’onore alle spalle del dominatore sloveno. Blinda ulteriormente il podio, ovviamente insperato prima della partenza, anche se per la seconda posizione deve difendere un vantaggio di soli sei secondi nei confronti Richard Carapaz. Si conferma come un prospetto decisamente interessante per le corse a tappe, concludendo la terza settimana tra i più in forma.

David Gaudu (Groupama-FDJ): Il transalpino è protagonista di un’azione coraggiosa partita sulle prime rampe del Col du Tourmalet, sul quale scollina in testa insieme a Pierre Latour. In discesa rischia il tutto per tutto per guadagnare più margine possibile sul gruppo Maglia Gialla in vista della salita finale. Dimostra grandi doti da discesista riuscendo a guadagnare nella parte più tecnica ma nella breve vallata successiva il suo vantaggio crolla.

FLOP

Rigoberto Uran (EF Education-Nippo): Purtroppo si avvera quello che già si poteva intuire ieri. Oggi crolla definitivamente, dopo che aveva già perso terreno nel finale della frazione di ieri. Salva per un paio di minuti il posto in top10 ma per uno che si presentava alla vigilia delle due tappe pirenaiche in seconda posizione è decisamente una sconfitta.

Wout Poels (Bahrain Victorious): Consegna la Maglia a Pois a Tadej Pogacar. Quando parte sul Tourmalet per andare a sprintare con Michael Woods, sbaglia poi a non cercare di insistere per portarsi sulla testa della corsa per affrontare l’ultima ascesa con margine sul gruppo Maglia Gialla. Nel finale quindi non può fare altro che affidarsi alla speranza di una mancata vittoria di Pogacar. Di questi tempi davvero un’illusione.

Nairo Quintana (Arkea-Samsic): Fallisce anche l’ultimo appello. Il colombiano chiude mestamente un Tour avaro di soddisfazioni nel quale era partito per andare a caccia di tappe e della Maglia a Pois. Almeno nelle altre tappe di montagna si era fatto vedere all’attacco, oggi ci prova timidamente ma non riesce a tenere il ritmo degli altri attaccanti, quindi rimbalza all’interno del gruppo, dal quale si stacca appena sale un po’ il ritmo sull’ultima salita. Le gambe non sono più quelle dei giorni migliori.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info