Tour de France 2021, Tim Declercq: “Per una volta sono stati i compagni a prendersi cura di me”

© Sirotti

Giornata dura per Tim Declerq al Tour de France 2021. Ancora dolorante per la caduta del giorno precedente, il corridore della Deceuninck-QuickStep nella tappa di ieri (quella poi vinta da Bauke Mollema) era andato subito in difficoltà e aveva temuto anche per il tempo massimo. Nel corso della giornata, però, il belga si è sentito meglio e ha deciso di lasciare la compagnia di Nacer Bouhanni, Amund Grondahl Jansen e Cees Bol, che erano con lui, e si è riportato sul gruppetto, sfruttando anche la presenza di Devenyns, Cavendish, Ballerini e Morkov che ne rallentavano il ritmo per aspettarlo.

“Sapevo che non sarebbe stato facile, perché si andava molto veloce – ha dichiarato a Nos –  Non posso dire che provassi dolore, però non riuscivo a sfruttare le stesse capacità che ho di solito. È stata una bella lotta. Il problema è che non potevo andare fuori giri, quello forse dipende anche dal sistema centrale, con il cervello che ti impedisce di andare a tutta se non sei al 100%. Ma il passo era comunque ragionevole. Ero nel gruppo di Bouhanni, ma ho forzato per andare via da lì, perché la situazione non sembrava mettersi bene. Fortunatamente sono riuscito a rientrare sul gruppetto più corposo e lì per una volta sono stati i miei compagni a prendersi cura di me”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info