Presentazione Percorso e Favoriti Vuelta Asturias 2021

Dopo un anno di assenza torna a disputarsi la Vuelta a Asturias. La breve gara a tappe spagnola, giunta in questo 2021 alla 63esima edizione, nelle ultime stagioni ha spesso pagato la concomitanza e la concorrenza di molte corse di spessore, non riuscendo ad attrarre una partecipazione di gran livello. Purtroppo per gli organizzatori, anche quest’anno le cose non saranno molto diverse, dato che al via ci sarà solo una squadra WorldtTour, la Movistar, che sarà affiancata da dieci compagini Professional e quattro Continental, per un totale di quindici team alla partenza. Dal 30 aprile al 2 maggio queste formazioni si sfideranno  dunque nelle tre movimentate giornate per trovare il successore di Richard Carapaz, vincitore nel 2019 e nel 2018 e ultimo corridore a iscrivere il proprio nome in un albo d’oro che comprende campioni quali Federico Bahamontes, Alex Zulle, Abraham Olano, Miguel Indurain e Laurent Jalabert.

HASHTAG UFFICIALE: #LaVueltina2021

Albo d’Oro Recente Vuelta a Asturias

2020 Non disputata a causa della pandemia di Covid-19
2019 CARAPAZ Richard
2018 CARAPAZ Richard
2017 QUINTANA Nairo
2016 CARTHY Hugh
2015 ANTON Igor
2014 Non disputata
2013 TXURRUKA Amets
2012 INTXAUSTI Beñat
2011 MORENO Javier

Percorso Vuelta a Asturias 2021

Come sempre, gli organizzatori hanno proposto un percorso piuttosto movimentato, con diverse salite da affrontare nelle tre giornate di gara. Già nella prima tappa, da Oviedo a Pola de Lena, si incontreranno infatti ben sette GPM nei 185 chilometri in programma, tre dei quali negli ultimi 30 chilometri. Si tratterà dell’Alto de la Cabaña (3,6 km all’8%), dell’Alto de Fresneo (5 km al 4,7%) e dell’Alto de Carabanzo (1,7 km all’11,1%), quest’ultimo posto a meno di settemila metri dal traguardo e che, dunque, potrebbe costituire un ottimo trampolino di lancio per andare all’arrivo per chi riuscirà a sfruttarne le arcigne pendenze.

Meno salite, ma un maggiore dislivello totale, verranno affrontate nella Candas-Cangas del Narcea di 191 chilometri, una frazione non troppo impegnativa nella prima metà, ma che nella seconda parte proporrà un tracciato alquanto nervoso. Nel finale, poi, verrà scalato l’Alto del Acebo, ascesa di 6900 metri con pendenza media del 8,1%, scollinata la quale i corridori incontreranno solo discesa fino all’arrivo. L’ultima giornata di gara, infine, offrirà una breve tappa di soli 126 chilometri che presenterà un profilo piuttosto semplice fino ad una quindicina di chilometri dalla conclusione, quando si susseguiranno l’ascesa di El Violeo (3,6 km all’8,4%) e, soprattutto, l’Alto del Naranco (5,4 km al 7,5%), unico traguardo in salita di questa edizione, dove con buona probabilità si deciderà il vincitore della corsa.

Tappe Vuelta a Asturias 2021

Tappa 1 (30/04): Oviedo – Pola de Lena (185 km)
Tappa 2 (01/05): Candas – Cangas del Narcea (191 km)
Tappa 3 (02/05): Cangas del Narcea – Alto del Naranco (126 km)

Favoriti Vuelta a Asturias 2021

Clicca qui la per la startlist

I favori del pronostico sono tutti per Nairo Quintana (Arkéa-Samsic), che ha mostrato un buono stato di forma al Tour of the Alps e vorrà sfruttarlo in una corsa in cui non sembrano esserci rivali alla sua altezza. Inoltre, lo scorso anno nelle sue prime uscite in maglia Arkéa aveva dimostrato di saper portare a casa corse di questo livello.

La sorpresa delle ultime settimana è invece Jose Manuel Diaz (Delko), vincitore dell’ultimo Giro di Turchia e ora chiamato a dimostrare che quel trionfo non è stato un caso. Se lo spagnolo non dovesse riuscire a ripetersi, comunque, il suo team ha già pronta una valida alternativa con Mauro Finetto, che ha chiuso a ridosso dei primi dieci in Turchia. In salita ci si attende molto anche da Pierre Latour (Total Direct Energie), che rischia di passare da giovane promessa dei GT a incompiuto se non invertirà subito la tendenza negativa di questo avvio di stagione, la prima con la nuova maglia dopo essere sceso da un team WorldTour a uno Professional.

Una transizione che forse ha già compiuto Ilnur Zakarin (Gazprom-Rusvelo), che comunque vanta qualche bel successo in carriera e che grazie alla sua esperienza potrebbe ritrovarsi a lottare per le posizioni di vertice. Esperienza che non manca nemmeno a corridori spagnoli come Victor De La Parte (Total Direct Energie), Daniel Navarro (Burgos-BH) e Luis Angel Maté (Euskaltel-Euskadi). Le squadre spagnole, però, si affidano anche a corridori giovani e di belle speranze come Jhojan Garcia Alejandro Osorio (Caja Rural-Seguros RGA), che non hanno sfigurato in Turchia (il primo) e al TotA (il secondo), Savva Novikov (Equipo Kern Pharma) e Gotzon Martin (Euskaltel-Euskadi).

Anche la Movistar, unica WorldTour presente, punta su giovani come Juan Diego AlbaEiner Rubio o Abner Gonzalez, anche se le maggiori responsabilità di classifica saranno presumibilmente su Nelson Oliveira. Altri corridori che potrebbero dire la loro, anche solo per un piazzamento in top 10, sono poi Jose Tito Hernandez (Team Medellin), recente vincitore della Vuelta a Colombia, Diego Rosa (Arkéa-Samsic) Luca Wackermann (Eolo-Kometa) e Biniam Grmay (Delko).

Borsino dei Favoriti Vuelta a Asturias 2021

***** Nairo Quintana
**** José Manuel Diaz, Pierre Latour
*** Ilnur Zakarin, Victor De La Parte, Alejandro Osorio
** Daniel Navarro, Nelson Oliviera, Luis Angel Maté, José Tito Hernandez
*  Jhojan Garcia, Juan Diego Alba, Mauro Finetto, Savva Novikov, Gotzon Martin

Altimetrie e Planimetrie Vuelta a Asturias 2021

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info