Giro d’Italia 2021, Simon Yates: “Non ho rimpianti, in futuro tornerò di nuovo per provare a vincere”

© LaPresse

Simon Yates sale sul podio del Giro d’Italia 2021. Il corridore del Team Bike Exchange, tra i più attesi alla partenza della corsa rosa, ha concluso in terza posizione dopo tre settimane altalenanti, in cui ha dovuto difendersi dagli avversari nella primissima parte per poi farsi vedere all’attacco sullo Zoncolan e soprattutto a Sega di Ala e sull’Alpe di Mera. Proprio su quest’ultima salita è arrivato un bellissimo successo di tappa, che tuttavia ha presentato il conto il giorno successivo. Arrivato decisamente distanziato nella cronometro individuale di Milano, il classe ’92 può comunque essere soddisfatto del terzo posto nel Grand Tour italiano, suo miglior risultato in carriera in questa competizione.

“Sono molto orgoglioso di quello che ho ottenuto qui – ha dichiarato ai nostri microfoni al termine della corsa – sono arrivato dietro a due corridori che sono stati più forti di me in queste tre settimane. Non ho rimpianti, ho fatto del mio meglio ogni giorno. Come squadra possiamo essere fieri del modo in cui abbiamo interpretato la corsa. Di certo tornerò in futuro per provare a vincere di nuovo, ma per ora penso di potermi godere questo podio. Ho provato a fare la cronometro a tutta, ma ho sofferto molto. Una lunga cronometro, che mi ha consumato. Non si adattava molto alle mie caratteristiche, ma ho fatto del mio meglio”.

Simon Yates ha poi aggiunto: “Difficile da dire cos’ho imparato in questo Giro per aiutarmi in futuro. Ho fatto il massimo ogni giorno. Ho sofferto nei giorni più freddi e sono andato meglio quando è uscito il sole. Tuttavia è qualcosa a cui devi adattarti al momento. Quest’anno abbiamo corso a tutta ogni giorno, non ci siamo mai presi un giorno di riposo. Anche quando si è arrivati in volata, c’erano sempre percorsi all’interno di circuiti in cui fisicamente non è stato difficile, ma mentalmente sempre un allenamento. Ora come ora il programma è andare al Tour, in cui punterò a successi di tappa e non curerò la classifica generale“.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info