Al Giro con la Bardiani #3 | Samuele Zoccarato: “Oggi ho capito che ogni granello di energia risparmiato poi lo ritrovi nel finale”

© Bardiani – CSF – Faizanè & Bettini Photo

Ciao a tutti, 

sono Samuele Zoccarato e oggi avevo il compito di andare in fuga. Non pensavo di arrivare al traguardo, ma almeno per rimanere davanti e aiutare nel finale Fiorelli o Battaglin a fare la volata. Il vento a favore ci ha aiutato facendoci andare velocissimo. Purtroppo ci si sono messi di mezzo i crampi che mi hanno impedito di giocarmi le mie carte… magari mi sarei staccato lo stesso, ma che sfortuna! Anche se non ho vinto io, dopo il traguardo ho comunque fatto i miei complimenti al vincitore perché dopo così tanti chilometri di fuga se li è proprio meritati!

Il mio unico pensiero per tutto il tempo è stato quello di resistere il più possibile! Sapevo che il gruppo ci avrebbe ripresi, però essere davanti fino alla fine fa sempre piacere! Le salite però lo hanno tradito a alla fine non ce l’ha fatta a riprendere la fuga. Sono contento di questo inizio di Giro, già domani ci sarà una tappa dura e speriamo di non risentire delle fatiche di oggi. Ci aspetta oltretutto un trasferimento lungo e non abbiamo neanche potuto farci la doccia perché il pullman ha avuto un guasto e ha perso tutta l’acqua!

Dall’ammiraglia mi suggerivano di tirare il meno possibile… avevano ragione! Solo che io magari sono uno che di natura cerca sempre di dare tutto, ma oggi ho capito solo alla fine che in una corsa così lunga ogni granello di energia che si riesce a risparmiare poi te lo ritrovi nelle gambe nel finale. L’obiettivo della squadra è di arrivare al successo di tappa e la fuga è un ottimo metodo per arrivarci, non siamo davanti solo dare visibilità alla maglia!

Caro diario, nei prossimi giorni vivrò alla giornata, in attesa di tornare in fuga. Magari nella Cittadella-Zoncolan che passa vicino a casa mia. Se il gruppo mi lasciasse fare e il gruppo mi facesse arrivare ai piedi della salita con dieci minuti di vantaggio, in salita riesco a cavarmela malgrado il fisico… Oggi a fine tappa ho trovato il mio telefonino intasato di messaggi, anche persone che sento poco o parenti lontani mi hanno mandato messaggi vocali con il tifo che stavano facendo per me… Sono cose che ti scaldano il cuore

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info