Vuelta a Castilla y León 2021, la prima di Matis Louvel: “Questa vittoria dimostra che ho la capacità di vincere e mi dà fiducia”

Giornata di gloria oggi per Matis Louvel alla Vuelta a Castilla y León 2021. Il 22enne ragazzino francese della Arkéa-Samsic ha centrato la prima vittoria da professionista andando in fuga dopo cinquanta chilometri dal traguardo e riuscendo a resistere nel finale al ritorno di Stefano Oldani che nel frattempo era uscito dal gruppo insieme ad altri corridori. Dalla sua ha avuto anche la fortuna, perché i suoi compagni di fuga Mauricio Moreira e Nickolas Zukowski sono caduti a dieci chilometri dal traguardo, non riuscendo più a recuperare le sue ruote.

È stato un grande giorno. Ho avuto le gambe e la fortuna! Sono riuscito a entrare nella fuga con Bram Welten dopo aver provato diverse volte all’inizio della gara. A poco a poco il gruppo si è avvicinato con l’avvicinarsi del finale – ha spiegato dopo l’arrivo – A venti chilometri dal traguardo eravamo in tre davanti con un minuto di vantaggio sul gruppo e i due corridori con me sono caduti. Mi sono trovato solo e mi sono detto: ‘Va bene ora, il destino è nelle tue mani, non dobbiamo arrenderci'”.

La sensazione provata è quindi inedita per lui: “Non mi è mai capitato di finire una gara da solo. Sono sempre stato ripreso prima. All’ultimo chilometro non potevo crederci, non mi sentivo come se fossi io o che fosse reale. Ero tipo ‘non è possibile, ci saranno sicuramente dei corridori davanti a me’. Sono davvero super felice. Questa è la mia prima vittoria da professionista. Mostra i miei progressi, dimostra che ho la capacità di vincere e mi dà fiducia. Probabilmente la mia colpa principale è che non credo in me stesso. Qui lo prendo al massimo! È stata una bellissima giornata, sono super felice!”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info