EF Education-NIPPO, Tejay van Garderen si ritirerà dopo i Campionati Nazionali: “Orgoglioso di essere stato un ciclista completo”

© Sirotti

Tejay van Garderen metterà fine alla propria carriera tra pochi giorni. Il 32enne corridore della EF Education-NIPPO appenderà la bici al chiodo dopo i Campionati Nazionali di quest’anno a Knoxville, nel Tennessee. Da giovane era considerato tra le più grandi promesse del ciclismo statunitense, tanto da vincere la maglia bianca e arrivare due volte quinto al Tour de France. A suo agio però soprattutto nelle corse a tappe più brevi, nel corso degli anni ha pagato una scarsa costanza che gli ha precluso in vero e proprio salto di qualità.

“Sono orgoglioso di essere stato in grado di essere un ciclista completo – commenta van Garderen – Posso capire perché molte persone probabilmente si aspettavano di più perché hanno visto i risultati che ho ottenuto da giovane. Sono rimasto per molti anni ad alto livello, ma non sono mai riuscito a salire al livello successivo. Questo è ciò che la gente voleva vedere da me. Lo capisco. Va bene così perché alla gente piacciono i vincenti”.

Negli ultimi anni di carriera si è dedicato anche al gregariato, aiutando ad esempio Hugh Carthy nell’ultima Vuelta: “La verità è che onestamente non mi sento più molto valido come ciclista – ammette – Una volta che le tue capacità iniziano ad essere inferiori a quelle del passato, devi trovare un modo per renderti utile. Ero davvero motivato dall’ascesa di Hugh Carthy e volevo essere in grado di guidarlo e aiutarlo”.

“La verità è che non sono più in grado semplicemente di stare con i migliori 20 per essere in grado di aiutare un leader come Hugh in alta montagna”, ammette, aggiungendo che la decisione è arrivata naturalmente: “Sento che è ora. Sto bene. Sono pronto. Sono estremamente orgoglioso di tutto ciò che ho realizzato nella mia carriera. So personalmente quanto ho lavorato duramente per fare ciò che ho fatto e so quale livello sono stato in grado di raggiungere. Risultati a parte, so di aver tirato fuori il meglio di me stesso. Vorrei poter essere arrivato a quel livello solo un po’ più spesso. Ma so a quale livello potevo arrivare. Sono sicuramente contento di quello che ho fatto“.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info