Operazione Aderlass, Stefan Denifl condannato a due anni di carcere per doping ematico

© Sirotti

Stefan Denifl è stato condannato dal tribunale di Innsbruck a due anni di carcere per doping ematico. L’ex corridore austriaco, coinvolto nell’Operazione Aderlass e per questo già squalificato per quattro anni dall’UCIaveva confessato di aver fatto ricorso a pratiche illecite per mantenere un alto livello delle sue prestazioni e riuscire ad ottenere un contratto. La pena inflittagli, che prevede 16 mesi di libertà vigilata, è decisamente inferiore ai dieci anni richiesti inizialmente dalla procura che gli aveva contestato anche la frode finanziaria per aver utilizzato impropriamente i proventi dei suoi sponsor.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info