© Sirotti

Freccia Vallone 2017, corsa quasi perfetta per Teuns: “Era la posizione ideale”

Dylan Teuns è la sorpresa del podio della Freccia Vallone 2017. Il 25enne corridore della BMC si è giocato il successo fino all’ultimo con Valverde e Martin, chiudendo al terzo posto: “La cosa più importante è la posizione – ha ammesso dopo il traguardo – bisogna assolutamente essere nei primi dieci per sperare di ottenere un buon risultato. Me ne sono reso conto due anni fa: avevo imboccato la salita tra la 25ª e la 30ª posizione e avevo dovuto fare subito un grosso sforzo. Questa volta mi trovavo con i grandi favoriti Kwiatkowski, Henao e Valverde… era la posizione ideale“.

Il giovane belga non ha quindi lasciato nulla al caso: “Nel 2011, quando Phil (Gilbert) vinse, ero tra il pubblico esattamente dove aveva attaccato. Volevo farlo anche io, ma sapevo che Alejandro era il grande favorito e volevo curare la sua ruota. Quando ha accelerato, ho potuto seguirlo per qualche metro ma poi mi ha staccato. Poi Martin è arrivato molto velocemente su di me, non sono riuscito a reagire e quindi sono arrivato al traguardo come ho potuto”. Questo piazzamento è una bella iniezione di fiducia in vista del futuro: “Ho solo 25 anni e Alejandro 37, questo mi lascia un bel po’ di tempo per migliorare e provare a vincere questa corsa un giorno in futuro“.

Vedi Anche

Tour Down Under 2018, la Bora perde la tappa ma si consola con l’abbuono

Niente da fare per la Bora – hansgrohe nella seconda tappa del Tour Down Under …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *