© Sirotti

Caso Lambrecht, continua la polemica fra Lotto Soudal e UCI

Non si placano le polemiche per la vicenda Bjorg Lambrecht. Il giovane corridore belga non ha potuto prendere il via del Tour Down Under 2018 per via delle nuove regole UCI che prevedono che un corridore neoprofessionista debba essere registrato nel sistema ADAMS almeno sei settimane prima della corsa WorldTour a cui vuole partecipare. Una novità che si è andata a scontrare con le tempistiche dei webinars dell’ADAMS visto che Lambrecht ha potuto fare il login nel sistema solo il 17 dicembre, secondo la Lotto Soudal. La versione della squadra belga però è stata smentita dall’UCI, così come riporta Sporza, che ha sottolineato come il problema sia dovuto alla registrazione tardiva da parte della formazione belga del proprio roster, che sarebbe avvenuta solamente l’11 dicembre, mentre la scadenza per poter essere al via del Down Under era fissata al 5 dello stesso mese.

La Lotto Soudal però ha voluto smentire questa versione, allegando sui social network le foto che dimostrano come il roster completo sia stato inviato all’UCI il 2 novembre.

Vedi Anche

Quick-Step Floors, Jungels aggiunge un paio di corse al suo calendario per trovare la forma giusta

Leggero cambio di programma per Bob Jungels. Il corridore lussemburghese aveva già annunciato il suo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *