© Tour de France

Tour de France 2017, Top/Flop del Giorno

La nostra rubrica che, tra il serio ed il faceto, traccia il bilancio della giornata appena conclusasi al Tour de France 2017. 

TOP

Bauke Mollema (Trek – Segafredo): Dopo non esser riuscito a centrare il primo tentativo di fuga è lui a muoversi in prima persona sulla prima salita di giornata, riuscendo a rientrare in testa. Da quel momento si gestisce alla perfezione prima di decidere di attaccare tutto solo a 27 chilometri dalla conclusione, sorprendendo tutti e riuscendo a centrare uno splendido successo personale.

Sky: La squadra britannica non si fa sorprendere durante la foratura di Chris Froome. La Sky decide di non fermare immediatamente tutti i suoi corridori, optando per fermarli a scaglioni, senza farsi quindi prendere dal panico. Alla fine la tattica paga e Froome conserva la sua maglia gialla.

Damiano Caruso (BMC): Una seconda settimana corsa in maniera molto positiva dal corridore siciliano. Ritrovatosi capitano della BMC Caruso riesce a risalire fino alla decima posizione in classifica generale, grazie ad una bella azione da lontano. Purtroppo nel finale paga dazio rispetto ad alcuni fuggitivi per via delle energie spese in questi giorni, non riuscendo a lottare per la vittoria, ma la prestazione rimane comunque molto positiva.

FLOP

Nairo Quintana (Movistar): La buona prova di Foix aveva illuso in molti su una possibile rinascita. La prestazione odierna però cambia nuovamente tutti i giudizi. Sulla salita di Col de Peyra Taillade si stacca subito, non provando neanche poi a seguire il ritmo di Froome. Giornata molto negativa per il colombiano che esce dalla Top10 della classifica generale.

Team Sunweb: La squadra tedesca consolida il suo primato nella classifica dei GPM e riapre i giochi per quella a punti, ma getta alle ortiche l’occasione di centrare il terzo successo consecutivo. La scelta di puntare su Matthews per la vittoria finale non è delle migliori visto che Barguil aveva dimostrato di avere una buonissima condizione e con il suo supporto al primo gruppo inseguitore oggi forse non ci sarebbe stato il successo di Mollema.

Lotto Soudal: La squadra tedesca era quella più forte fra i fuggitivi potendo contare su quattro corridori di cui tre in grado di lottare per la vittoria. Nel momento in cui parte Mollema però i corridori della Lotto Soudal si fanno sorprendere e alla fine si sono dovuti accontentare di due piazzamenti nella Top15.

Vedi Anche

CicloMercato, Formolo ad un passo dalla Bora – Hansgrohe?

Il futuro di Davide Formolo potrebbe essere in Germania. Il corridore veneto è infatti in scadenza di …

Un commento

  1. Che Quintana non fosse quello degli anni scorsi lo si era
    Capito anche al giro, quando i suoi scatti non riuscivano a fare la differenza. Potrebbe essere una annata no oppure
    l’inizio del declino. Mi dispiace. Mi stava sullo stomaco
    Des Moulins e non reggo proprio Froome. Ma Aru mi pare abbia perso un bel po di smalto. Froome ha una grande squadra ma potrebbe andare in crisi. E se Landa fosse davanti
    quelli della Sky lo fermerebbero ancora una volta? Io non credo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *