GP di Vallonia 2017, show di Wellens – Ottavo Brambilla

Tim Wellens senza rivali al GP di Vallonia 2017. Il portacolori della Lotto Soudal si è imposto in solitaria nella semiclassica belga dopo aver colto nel finale il momento giusto per attaccare e staccare tutti gli avversari. A completare la festa della squadra belga ci pensa il vincitore uscente Tony Gallopin che si piazza al secondo posto, mentre Julien Simon (Cofidis) chiude la corsa al terzo posto. Ottavo posto invece per Gianluca Brambilla (QuickStep – Floors), migliore degli italiani nella giornata odierna.

Partenza a ritmi lenti elevatissimi nella semiclassica belga. Sono tanti i corridori che nei primi chilometri provano infatti ad andare all’attacco, ma il gruppo non lascia mai spazio a nessuna azione. Perché si formi l’azione giusta bisogna aspettare fino al chilometro 17 quando riescono ad allungare Edward Planckaert (Sport Vlaanderen – Baloise), Sander Cordeel (Vérandas Willems-Crelan), Tom Devriendt (Wanty – Groupe Gobert), Sebastien Delfosse (WB Veranclassic Aqua Protect), Marvin Tasset (AGO-Aqua Service), Jeremy Leveau (Roubaix Lille Métropole) e Rob Ruijgh (Tarteletto – Isorex). I sette raggiungono al chilometro 40 un gap di 3 minuti. Proprio in quel momento allora Coen Vermeltfoort (Roompot – Nederlandse Loterij) il quale però dopo qualche chilometro di inseguimento in solitaria è costretto a rialzarsi e farsi riassorbire del gruppo. I sette uomini al comando invece continuano nella loro azione arrivando ad un vantaggio massimo di 4’15”.

La situazione cambia però a 90 chilometri dalla conclusione quando il gruppo inizia gradualmente a ricucire terreno. Il ricongiungimento avviene una cinquantina di chilometri dopo con diversi corridori però che provano subito a dar vita ad una nuova fuga. Si sgancia così un gruppo di 21 corridori con Tony Gallopin, Tiesj Benoot, Nikolas Maes e Tim Wellens (Lotto – Soudal), Dylan Teuns e Loic Vliegen (BMC), Petr Vakoc e Fernando Gaviria (Quick Step), Jan Bakelants e Quentin Jauregui (AG2R La Mondiale), Amund Grondahl Jansen e Maarten Wynants (LottoNL – Jumbo), Florian Vachon (Fortuneo – Oscaro), Nicolas Edet e Julien Simon (Cofidis), Thomas Sprengers (Sport Vlaanderen – Baloise), Yoann Offredo (Wanty – Groupe Gobert), Taco van der Hoorn (Roompot – Nederlandse Loterij), Charlie Arimont (AGO – Aqua Service), Patrick Müller (BMC Development) e Jérémy Lecroq (Roubaix – Lille Métropole), ma la loro azione viene annullata a 20 chilometri dalla conclusione. Maggiore fortuna ha invece Wellens che sorprende tutti e decide di allungare tutto solo a 18 chilometri dal traguardo. Il belga arriva ai piedi della salita finale della Citadelle de Namur con 1 minuto di vantaggio, riuscendo a resistere alla rimonta del gruppo così da centrare il quinto successo stagionale. Alle sue spalle si piazza Gallopin con il podio di giornata completato da Simon. Migliore fra gli italiani è Gianluca Brambilla (QuickStep – Floors) che si piazza all’ottavo posto.

ORDINE D’ARRIVO

1. Tim Wellens (Lotto – Soudal) 5h26’00”
2. Tony Gallopin (Lotto – Soudal) +1’22”
3. Julien Simon (Cofidis) +1’23”
4. Tiesj Benoot (Lotto – Soudal) +1’23”
5. Jan Bakelants (AG2R La Mondiale) +1’25”
6. Dylan Teuns (BMC) +1’28”
7. Jelle Vanendert (Lotto – Soudal) +1’37”
8. Gianluca Brambilla (Quick Step) +1’37”
9. Bjorg Lambrecht (Belgio) +1’37”
10. Loic Vliegen (BMC) +1’37”

Vedi Anche

Migliori Momenti 2017, 3: 20ª Tappa Vuelta a España

Continuano i nostri articoli per ripercorrere insieme la stagione ormai conclusa. Dopo aver analizzato le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *