© Amgen Tour of California

Presentazione Giro di California 2017

Il Giro di California 2017 sarà un’edizione speciale sotto più punti di vista. L’imminente corsa a tappe a stelle e strisce rappresenta l’esordio nel World Tour per una gara negli Stati Uniti e per l’occasione sarà presente al via il numero più alto di squadre WT mai registrato nella storia della manifestazione, ben 12, per un totale di 17 squadre presenti. In programma dal 14 al 20 maggio, ai nastri di partenza non sarà presente alcuna squadra italiana e per la prima volta in una corsa della massima categoria saranno della partita anche due formazioni Continental. Le due compagini sono state invitate con il benestare dell’UCI per non estromettere il panorama ciclistico statunitense di secondo piano da una gara che fino all’anno scorso ha rappresentato il palcoscenico più prestigioso sul quale mettersi in mostra.

ALBO D’ORO

2016 ALAPHILIPPE Julian
2015 SAGAN Peter
2014 WIGGINS Bradley
2013 VAN GARDEREN Tejay
2012 GESINK Robert
2011 HORNER Chris
2010 ROGERS Michael
2009 LEIPHEIMER Levi
2008 LEIPHEIMER Levi
2007 LEIPHEIMER Levi

I FAVORITI

Clicca qui per la startlist

Assente il vincitore del 2016 Julian Alaphilippe, il parterre dei pretendenti risulta numeroso e senza un favorito di spicco. L’esperienza potrebbe giocare a favore di Samuel Sanchez (BMC Racing Team), che sarà fiancheggiato dal terzo classificato della passata edizione Brent Bookwalter. Tanti però i rivali a partire da Rafal Majka (Bora – Hansgrohe), l’atleta di casa Andrew Talansky (Cannondale – Drapac), ma anche Robert Gesink (Lotto Nl – Jumbo), accompagnato dal neozelandese Sam Bennet. In casa Sky Ian Boswell ha impostato la sua preparazione in virtù di questa corsa e rappresenta un corridore da tenere particolarmente d’occhio, senza sottovalutare il compagno Peter Kennaugh. Presenti nelle vesti di outsider come il sempreverde Haimar Zubeldia (Trek – Segafredo), il portoghese Thiago Machado (Katusha – Alpecin), il croato Kristian Durasek (UAE – Team Emirates), Eric Mas (QuickStep – Floors) ed il giovane neerlandese Sam Oomen (Team Sunweb).

 

IL PERCORSO

In vincitore dell’Amgen Tour of California 2017 si deciderà presumibilmente combinando i risultati di due frazioni: la quinta tappa, con arrivo in salita a Mount Baldy, e la sesta, una cronometro individuale di 24 chilometri. La Ontario – Mount Baldy, frazione di 125,5 km in programma il 18 maggio, presenta una salita finale di 8,2 chilometri all’8,4% di pendenza media, preceduta dalle ascese di Glendora Ridge (9,2 km al 6,8%) e Glendora Mountain (12,6 km al 5,1%) che ne fanno la tappa regina della corsa. Il giorno seguente è in programma la Big Bear Lake Time Trial, prova individuale contro le lancette di 24 chilometri: la peculiarità è l’altitudine di 2000 metri intorno alla quale si svolge la tappa, un’incognita che la rende imprevedibile. La prima frazione (Sacramento – Sacramento, di 167 km), la terza (Pismo Beach – Morro Bay, di 192,5 km) e la quarta (Santa Barbara – Santa Clarita, di 159 km) sembrano adatte per le ruote veloci, mentre la seconda (Modesto – San Jose, di 144,5 km) e l’ultima (Mountain High Ski Area – Pasadena, di 125 km) potrebbero riservare sorprese per via del percorso accidentato che le contraddistingue.

MATERIALE TECNICO

Planimetria generale
Altimetria Tappa 1
Planimetria Tappa 1
Altimetria Tappa 2
Planimetria Tappa 2
Altimetria Tappa 3
Planimetria Tappa 3
Altimetria Tappa 4
Planimetria Tappa 4
Altimetria Tappa 5
Planimetria Tappa 5
Altimetria Tappa 6
Planimetria Tappa 6
Altimetria Tappa 7
Planimetria Tappa 7

Vedi Anche

CicloMercato, Formolo ad un passo dalla Bora – Hansgrohe?

Il futuro di Davide Formolo potrebbe essere in Germania. Il corridore veneto è infatti in scadenza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *