martedì , 21 novembre 2017
© PostNord Danmark Rundt

Presentazione Giro di Danimarca 2017

Domani scatta il Giro di Danimarca 2017 (PostNord Danmark Rundt). La corsa a tappe nordica, composta da quattro frazioni in linea e da una cronometro, ha una storia relativamente recente avendo visto la luce per la prima volta nel 1985, quando a vincere fu Moreno Argentin. Nel corso degli anni, spesso sono stati protagonisti gli italiani con il successo di Ivan Basso del 2005 e svariati successi di tappa, l’ultimo dei quali datato 27 luglio 2016 ad opera di Daniele Bennati. Dopo essere stato per tanti anni uno dei primi appuntamenti a ridosso della fine del Tour, quest’anno il Giro di Danimarca si è spostato in coda alla Vuelta.

CATEGORIA CORSA: 2.HC

HASHTAG UFFICIALE: #PNDKR17

ALBO D’ORO

2016 VALGREN Michael
2015 JUUL-JENSEN Christopher
2014 VALGREN Michael
2013 KELDERMAN Wilco
2012 WESTRA Lieuwe
2011 GERRANS Simon
2010 FUGLSANG Jakob
2009 FUGLSANG Jakob
2008 FUGLSANG Jakob
2007 ARVESEN Kurt Asle
2006 CANCELLARA Fabian

I FAVORITI

Clicca qui per la startlist

I corridori maggiormente interessati a fare bella figura sono quelli di casa, con il campione uscente Michael Valgren (Astana) che è pronto a cogliere il terzo successo da queste parti. Per farcela, potrà contare sull’aiuto del connazionale Matti Breschel, che curerà le volate. Grandi speranze le nutre anche il giovane Mads Pedersen (Trek-Segafredo), che potrà contare sull’appoggio di una squadra di primo livello con Jasper Stuyven, Matthias Brandle e John Degenkolb. Il terzo UCi WorldTeam al via, la BORA-hansgrohe, avrà la propria punta di diamante invece in Phil Bauhaus. Decisamente orientata alle volate è la Cofidis, con Nacer Bouhanni che è pronto ad andare a caccia di nuovi successi. 

Si presentano al via con ambizioni importanti anche Adrien Petit (Direct Energie), Dries Van Gestel (Sport Vlaanderen-Baloise), Javier Megias Leal (Novo Nordisk), Pim Lighthart e Pieter Weening (Roompot-Niederlandse Loterij) e l’azzurro Danilo Napolitano (Wanty-Groupe Gobert). Al via c’è anche la Bardiani-CSF, con Edoardo Zardini che proverà a mettersi in mostra nelle tappe meno scontate.

Tra i corridori di casa militanti nelle formazioni minori, attenzione ad Alexander Kamp (Team VeloConcept), Rasmus Quaade (Giant-Castelli), Martin Mortensen (ColoQuick-Cult), Martin Toft Madsen (BHS – Almeborg Bornholm), Troels Vinther (Riwal Platform) e Sebastian Lander (Selezione PostNord).

IL PERCORSO

Il Giro di Danimarca, per forza di cose, non può puntare su delle lunghe salite per fare selezione. Non mancano però le insidie in una corsa che riesce anche a trovare qualche muro in grado di fare la diffeenza. Già la prima frazione, Frederiksberg – Kalundborg (176,6 km), metterà sul piatto un percorso piuttosto frastagliato con un circuito finale che potrebbe regalare sorprese. Più facile sarà la Svendborg – Odense (183,8 km), mentre si concluderà in cima ad uno strappo insidioso la successiva Otterup – Vejle (183,6 km). Il penultimo giorno sarà dedicato alla breve cronometro individuale Randers – Randers (17,8 km), con la tappa finale Ebeltoft – Aarhus (198,0 km) che potrebbe ancora dire qualcosa di interessante, visto un circuito finale abbastanza mosso.

12.09. Tappa 1: Frederiksberg – Kalundborg (176,6 km / 161,3 km + 3×5,1 km)
13.09. Tappa 2: Svendborg – Odense (183,8 km / 174,5 km + 3×3,1 km)
14.09. Tappa 3: Otterup – Vejle (183,6 km / 166,5 km + 3×5,7 km)
15.09. Tappa 4 (ITT): Randers – Randers (17,8 km)
16.09. Tappa 5: Ebeltoft – Aarhus (198,0 km / 155,3 km + 7×6,1 km)
Totale: 759,8 km

MATERIALE TECNICO

Vedi Anche

Migliori Momenti 2017, 10-9: Tour of The Alps e Delfinato

Continuano i nostri articoli per ripercorrere insieme la stagione ormai conclusa. Dopo aver analizzato le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *