martedì , 21 novembre 2017

Presentazione Famenne Ardenne Classic 2017

Tutto pronto per la Famenne Ardenne Classic 2017. La semiclassica belga è pronta per il suo debutto ed andrà in scena l’11 ottobre. La corsa rappresenterà il penultimo appuntamento ciclistico della stagione in Belgio e si snoderà in Vallonia. Organizzata dal Cyclo Club Libramont-Chevigny la Famenne Ardenne Classic si snoderà lungo un percorso di 195 chilometri con ben nove cote da affrontare, fra cui spicca sicuramente la Côte de Charneux che bisognerà affrontare per quattro volte.

ORARIO DI PARTENZA: 12:20

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16:58 – 18:28

PERCORSO

Marche-En-Famenne > Marche-En-Famenne (195,50 km)

Percorso con pochi metri di pianura quello che dovranno affrontare i corridori. Dopo venti chilometri dalla partenza da Marche – En – Famenne i corridori dovranno infatti affrontare la prima salita di giornata, la Cote de Weris. Una salita lunga 5,3 chilometri con una pendenza media del 3,5%, che farà da antipasto alla Cote de Dochamps (3 km al 4%) e la Cote de Nisramont (2,8 km al 4,5%). Dopo questa salita la strada però non spianerà con un continuo sali e scendi che vedrà i corridori affrontare prima la Côte de Bonnerue (3 km al 4,5%) e successivamente la Côte du Crawy (2 km al 6,8%). Superata questa quinta cote una breve discesa fino ai piedi della Cote de Charneaux. Una salita di 2 chilometri al 4,9% di pendenza media che caratterizzerà il finale, visto che dopo il primo passaggio i corridori dovranno affrontarla per altre tre volte. L’ultimo passaggio sarà a soli 10 chilometri dal traguardo e potrebbe rappresentare l’occasione per provare ad allungare ed anticipare il gruppo.

LE SALITE

  • Côte de Wéris [al chilometro 23,2]
  • Côte de Dochamps [al chilometro 37,6]
  • Côte de Nisramont [al chilometro 57,6]
  • Côte de Bonnerue [al chilometro 91,2]
  • Côte du Crawy [al chilometro 109,2]
  • Côte de Charneux (da affrontare 4 volte) [al chilometro 118,5, 140,5, 162,5 e 184,5]

I FAVORITI

Clicca qui per la startlist

Doppia chiave di lettura potrebbe avere la corsa di domani. Da una parte si potrebbe prevedere l’arrivo di un gruppo numeroso allo sprint, ma dall’altra la salita della Cote de Charneux potrebbe provocare grande selezione favorendo degli attacchi. Nel caso di arrivo a ranghi compatti l’attenzione sarà rivolta tutta alla Lotto Soudal con Moreno Hofland come grande favorito. La squadra belga inoltre potrà contare su due valide alternative come Tosh Van Der SandeSean De Bie, che potrebbero provare magari ad inserirsi in un gruppetto nel finale. La concorrenza però sarà agguerrita a partire da Dries Van Gestel (Sport Vlaanderen – Baloise) ed Huub Duijn (Vérandas Willems-Crelan), senza però dimenticare Kevyn Ista (WB Veranclassic Aqua Protect),
Taco van der Hoorn (Roompot – Nederlandse Loterij) ed il francese Jérémy Lecroq (Roubaix Lille Métropole).  Tanti anche i possibili nomi a sorpresa come Mathias De Witte (Cibel – Cebon), Maximilien Picoux (T.Palm – Pole Continental Wallon), Emiel Vermeulen (Roubaix Lille Métropole), Jimmy Raibaud (Equipe Cycliste Armée de Terre), Colin Stüssi (Roth-Akros) ed il duo della Delta Cycling Rotterdam con Daan Meijers e Dennis Bakker.

In caso di corsa selettiva invece l’attenzione si potrebbe spostare su Maxime Monfort (Lotto Soudal) ed il duo della Wanty – Groupe Gobert con Guillaume MartinFrederik Backaert. Fra i corridori che proveranno ad infiammare la corsa sulla Cote de Charneaux ci sono poi Eliot Lietaer (Sport Vlaanderen – Baloise), Stijn Devolder (Vérandas Willems-Crelan), Maxime Vantomme (WB Veranclassic Aqua Protect) e Pim Ligthart (Roompot – Nederlandse Loterij). Da non sottovalutare infine Julien Antomarchi (Roubaix Lille Métropole), Kevin De Jonghe (Cibel – Cebon) e Jerome Mainard (Equipe Cycliste Armée de Terre).

METEO PREVISTO

Cielo nuvoloso. Umidità dell’80% con possibilità di precipitazioni del 20%. Vento direzione NNE a 20 km/h con temperature fra i 12 ed i 16° C

MATERIALE TECNICO

Vedi Anche

Migliori Momenti 2017, 10-9: Tour of The Alps e Delfinato

Continuano i nostri articoli per ripercorrere insieme la stagione ormai conclusa. Dopo aver analizzato le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *