© Velorama Colorado

Presentazione Colorado Classic 2017

Dopo un anno di pausa il grande ciclismo sbarca di nuovo in Colorado con la Colorado Classic 2017. Alla sua prima edizione, la corsa a tappe a stelle e strisce di categoria 2.HC (erede della Pro Cycling Challenge) si affaccia al mondo delle due ruote promuovendo un paradigma di gara alternativo e innovativo, sia per quanto riguarda il versante sportivo sia quello d’intrattenimento. La manifestazione infatti, in programma dal 10 al 13 agosto, si propone come un evento di quattro giorni in cui gare, eventi, concerti, degustazioni, ristorazione ed esposizioni si alternano per costituire un vero e proprio festival, superando il concetto di corsa come evento sportivo fine a se stesso. Prendono parte alla gara a tappe statunitense 16 squadre, suddivise in 4 WorldTeams, 5 Professional e 7 Continental. Fra di esse si conta un’italiana, la Nippo – Vini Fantini. Partecipa all’evento anche il Team Rwanda Cycling, che per la prima volta gareggia oltreoceano in una competizione di spessore.

CATEGORIA CORSA: 2.HC

HASHTAG UFFICIALE: #ColoradoClassic

I FAVORITI

Il nome che spicca fra i partenti è sicuramente quello del vicecampione del Tour de France 2017 Rigoberto Uran. Tuttavia la Cannondale Drapac, nel caso in cui il suo asso non abbia recuperato dalle fatiche della Grande Boucle, schiera al via anche il promettente Hugh Carthy. Alla partenza di Colorado Springs anche la BMC Racing si presenta col coltello fra i denti, con Brent Bookwalter deciso a migliorare il piazzamento del recente Tour of Utah e con Silvan Dillier e Manuel Senni a completare un tris agguerrito di competitors. Se la Trek-Segafredo punta sul riscatto di Kiel Reijnen o di Peter Stetina, la UAE Team Emirates candida tre uomini per la conquista dello scettro dell’evento americano: oltre a Valerio Conti anche Simone Petilli e Edward Ravasi proveranno a farsi vedere, per una squadra concentrata a fare bene con le nuove leve. Se le Professional presentano poche frecce al proprio arco – vedasi Ivan Santaromita (Nippo – Vini Fantini), Jonathan Clarke (UHC) e Christopher Butler (Caja Rural – RGA Seguros) – le Continental di casa approcciano l’appuntamento in terra di Colorado più agguerrite che mai. Al vincitore del Tour of Utah Rob Britton e del suo compagno di squadra Evan Huffman (Rally Cycling) si aggiunge una vecchia conoscenza del ciclismo italiano come Sergei Tvetcov (Jelly Belly p/b Maxxis) ma anche James Piccoli (Elevate – KHS Cycling) e Robin Carpenter Holowesko – Citadel p/b Hincapie Sportswear) nella lista degli atleti più pericolosi.

IL PERCORSO

Tutte e quattro le frazioni in programma terminano nella località in cui prenderà il via quella successiva e tre quarti delle tappe si svolgono all’interno di circuiti cittadini. In questo modo lo spettatore entra in contatto maggiormente con i corridori, venendosi così a creare una nuova esperienza di gara fra atleti e pubblico. La prima frazione, con partenza e arrivo a Colorado Springs, si svolge su un circuito lungo 25 km con l’asperità di Ridge Road da ripetere 6 volte per un totale di 150,4 km. La seconda tappa prende il via e termina a Breckenridge dopo solamente 103 km, distanza che si sviluppa lungo un circuito di 10,3 km da ripetere 10 volte e con la salita di Moonstone Road inserita come giudice della corsa. Gli ultimi due giorni di corsa vedono Denver come sede della partenza e del traguardo. Nel penultimo appuntamento della manifestazione, che si compone di 130 km, i corridori sfioreranno i 2800 m di altitudine di Gap Road al chilometro 50 prima di affrontare la breve salita di Golden Gate e di gettarsi in discesa lungo gli ultimi 30 chilometri della frazione considerata come la più impegnativa dell’evento. Nel corso dell’ultima fatica della corsa americana gli atleti sfileranno lungo le strade del capoluogo del Colorado lungo 120 km di gara per una tappa che, a dispetto dell’altrimetria ondulata fornita dall’organizzazione, dovrebbe favorire un arrivo in volata.

L’ELENCO DELLE TAPPE

Tappa 1: Colorado Springs – Colorado Springs, 150,4 km
Tappa 2: Breckenridge – Breckenridge, 103 km
Tappa 3: Denver – Denver, 130 km
Tappa 4: Denver – Denver, 120,1 km
Totale: 503,5 km

MATERIALE TECNICO

Vedi Anche

I 10 neopro’ più attesi del 2018, 3: Kristoffer Halvorsen

Come ogni anno, per alcuni corridori la prossima stagione sarà la prima nel ciclismo che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *