© SpazioCiclismo

Trofeo Laigueglia 2018, le voci alla partenza

Il Trofeo Laigueglia 2018 festeggia quest’anno le sue cinquantacinque edizioni e lo fa trasformandosi nel primo evento ciclistico del calendario italiano. 203,7 i chilometri da affrontare che potrebbero sorridere a qualche coraggioso senza però escludere l’ipotesi dell’arrivo di un gruppetto allo sprint. Diversi quindi i corridori che potrebbero alzare le braccia al cielo sul traguardo di Laigueglia a partire da Mauro Finetto (Delko Marseille Provence KTM) e Gianluca Brambilla (Italia), senza dimenticare però corridori come Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec), Simone Ponzi (NIPPO – Vini Fantini – Europa Ovini) o Guillaume Martin (Wanty – Groupe Gobert). Curiosità c’è poi per vedere cosa potranno fare corridori come Niccolò Bonifazio (Italia) o Giuseppe Fonzi (Wilier – Selle Italia) visto che il primo in caso di arrivo di un gruppetto più folto potrebbe dire la sua mentre Fonzi avrà un ruolo fondamentale al servizio dei propri capitani.

LE VOCI ALLA PARTENZA

Guillame Martin (Wanty – Groupe Gobert): “La corsa di oggi mi piace, ma stanotte sono stato male. Mi sono preso l’influenza ed è un vero peccato perché speravo di far bene visto che a Marsiglia ho fatto una bella corsa, quindi per oggi non posso promettere nulla”.

Mauro Finetto (Delko Marseille Provence KTM): “Una corsa che mi piace tanto e dove l’anno scorso sono salito sul podio. Ovviamente, spero di fare bene, ma l’influenza ha un po’ rallentato la mia preparazione invernale. Questa volta c’è un giro in più nel finale e la corsa sarà ancora più dura, ma proverò a fare bene. La squadra è partita molto bene, abbiamo già vinto quattro corse e questo mi mette addosso un po’ più di pressione che proverò a trasformare in ulteriori energie e maggiori motivazioni”.

Gianluca Brambilla (Italia): “Ho già corso questa stagione, ma il debutto in Italia con la maglia della nazionale è qualcosa di speciale che mi da più motivazioni per far bene. Il percorso è selettivo, vedremo con i compagni della nazionale di ben figurare”.

Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec): “Questa è una corsa che mi è sempre piaciuta dove ho ottenuto diversi piazzamenti, anche un secondo posto. Ma non sono da solo, ritengo che siamo una squadra forte e abbiamo diversi uomini che possono far bene. Dovremo restare concentrati nei momenti decisivi e sfruttare tutte le occasioni”.

Simone Ponzi (NIPPO – Vini Fantini – Europa Ovini): “Dopo la Volta a la Comunitat Valenciana ho fatto una settimana di stacco, soprattutto mentale, per arrivare concentrato alla gara di oggi. Sono pronto e spero di far bene e, con un percorso non perfetto per le mie caratteristiche, sono pronto a mettermi a disposizione della squadra perché la Ciclismo Cup è il nostro obiettivo principale della stagione”.

Niccolò Bonifazio (Italia): “Oggi é molto difficile per me. Il percorso è troppo duro, ma corro sulle strade di casa davanti ai miei amici e tifosi e voglio fare bene. Come nazionale abbiamo gli uomini per lasciare il segno”.

Giuseppe Fonzi (Wilier – Selle Italia): “Sono molto contento di debuttare in Italia. Ho già corso in Argentina e penso di essere già in una buona condizione e, visto che in squadra ho ottimi compagni, vedrò di fare il massimo e mettermi a disposizione della squadra”.

Interviste a cura di Matteo Caimi

Vedi Anche

Circuit de la Sarthe 2018, annunciato percorso e squadre

Presentato il Circuit de la Sarthe 2018. Situata in una non semplice posizione in calendario, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *