© Photobicicailotto

Premio Torriani, sul palco Viviani, Guidolin e Pastonesi

Il Premio internazionale Vincenzo Torriani – “Per chi ama il ciclismo e lo fa vivere”, è stato assegnato questa sera allo Yacht Club di Como al termine del Giro di Lombardia numero 111 vinto da Vincenzo Nibali. Il prestigioso riconoscimento, giunto alla XX edizione sotto l’egida di Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport, è stato conferito al campione olimpico Elia Viviani, per la sua ecletticità e per aver indotto molti giovani a seguirne le orme; a Francesco Guidolin, allenatore di successo nel calcio ma anche grande appassionato e assiduo praticante della bicicletta; Marco Pastonesi, cantore sommo del ciclismo degli umili (Photobicicailotto).

Guidolin Viviani Pastonesi

Il Premio Torriani è costituito da una statuetta in bronzo raffigurante un corridore stilizzato, realizzata dallo scultore Domenico Greco su basamento di marmo.

Lo speciale riconoscimento “Cuore d’Argento”, promosso dall’Associazione Aldo ed Emilio De Martino, che premia ogni anno un innamorato del ciclismo, è stato consegnato a Giuseppe Figini che allo sport più amato ha dedicato una vita.

A condurre la serata Pier Bergonzi, vicedirettore de La Gazzetta dello Sport. A conclusione della serata la presentazione del volume “L’ultimo Patron” di Gianni Torriani (Ancora Editrice) col quale ha voluto raccontare la mitica figura del padre Vincenzo Torriani, per 40 anni direttore del Giro d’Italia.

Vedi Anche

Stig Broeckx torna a camminare

Stig Broeckx continua a fare enormi progressi. Vittima di una brutta caduta al Giro del Belgio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *