lunedì , 20 febbraio 2017
© Sirotti

Italia, Paolini fa rotta sulla Mountain Bike e sogna il Mondiale

Una nuova sfida per Luca Paolini. Il comasco, che aveva annunciato il suo ritiro dal ciclismo qualche settimana fa, ha deciso di tentare l’avventura in Mountain Bike e, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, ha firmato con il Team Torpado. Una nuova avventura per il 40enne lombardo che non ha resistito alla chiamata della squadra padovana, di cui Paolo Bettini è testimonial nonché membro dello staff tecnico. Il toscano sarà uno degli allenatori del suo ex-compagno di squadra, andando a ricreare un’accoppiata che ha dato tanto al ciclismo italiano. “La bici ce l’ho dentro – dichiara al quotidiano rosa – Volevo chiudere il ciclo della mia esperienza nel ciclismo in sella. Ero pronto a correre ancora tra i pro’, ma dopo la squalifica volevo proposte di qualità. Mi avevano cercato anche tour operator, alcune offerte erano interessanti. La Torpado mi ha chiamato, mi ha fatto piacere. Era un’occasione alla quale non potevo dire di no. Chiuderò con un numero sulla maglia”. Paolini ha le idee chiare e vuole guadagnarsi un posto in nazionale per i Mondiali Marathon in programma il 26 giugno. Obiettivo ambizioso, ma realizzabile come spiega lo stesso azzurro, conscio tuttavia di doversi preparare accuratamente. Il filo della sua carriera si intreccerà con Mirko Celestino, nuovo ct e responsabile dell’area delle ruote grasse, in quella che sembra una vera e propria rimpatriata. Nella Milano – Sanremo 2003 Paolini concluse terzo alle spalle di Bettini e Celestino. Ora entrambi saranno legati al destino del lombardo che crede nella possibilità di indossare la magia azzurra. “Non voglio prendere in giro nessuno – conclude – Né la Torpado che sento come una famiglia, né Mirko o Paolo. Riprendere a correre e avere un obiettivo come il Mondiale vuol dire rimettersi in gioco. Il mio recupero fisico è totale, completo. Certo, se penso alla Sanremo… Quante sfide insieme. Adesso uniamo le forze. È ancora più bello”.

Vedi Anche

Vuelta a Andalucia 2017, Wellens: “Vincere così è più eccitante”

Tim Wellens chiude nel migliore dei modi la Vuelta a Andalucia 2017. Il belga ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *