© UCI

Ciclocross, il baby-fenomeno Pidcock si prende un mese di pausa

Inatteso stop per Tom Pidcock. Il giovanissimo fenomeno del ciclocross ha infatti annunciato che non correrà più sino al 17 dicembre prossimo, preferendo concentrarsi sugli allenamenti sino a tale data. Una decisione sorprendente da parte del dominatore della specialità nella categoria U23, nella quale è approdato giusto giusto quest’inverno, a soli 18 anni. Vincitore in CDM a Coxyde e Bogens, così come di due appuntamenti di SuperPrestige e di una manche del Trofeo DVV, nonché bronzo ai Campionati Europei dopo una corsa sfortunata e vincitore anche di una prova élite in Galles, il corridore classe 1999 pochi mesi fa si è anche laureato campione del mondo a cronometro su strada, battendo il nostro Antonio Puppio sulle strade di Bergen 2017.

Nessuna spiegazione è stata data dal baby-fenomeno britannico, le cui condizioni fisiche sinora sono state eccellenti. Il suo rientro in corsa sarà dunque presumibilmente a Namur, quarta prova di una Coppa del Mondo che potrebbe ambire sicuramente a vincere, riscattando così il terzo posto della scorsa stagione, tra gli juniores. Non bisogna inoltre dimenticare che, come visto in Norvegia, anche la sua carriera su strada sta proseguendo ad alti livelli, come aveva dimostrato anche ad Aprile, conquistando la Parigi – Roubaix di categoria. Non è dunque impossibile che uno stop adesso, diminuendo i carichi di lavoro, possa anche essere visto come una misura precauzionale per non bruciarsi in vista di un 2018 che si prevede nuovamente molto intenso, in varie discipline.

Vedi Anche

CicloCross, Eva Lechner si conferma ad Eschenbach

Così come avvenne la scorsa stagione la campionessa italiana di ciclocross Eva Lechner (Clif Pro Team) s’è …

Un commento

  1. grande corridore tom pidcock, è riuscito a conquistare quello che finora ha fatto solo mathieu van der poel, mondiale su strada e nel ciclocross nello stesso anno da juniores, adesso sta gia dominando tra gli under 23 nel ciclocross, curioso di vederlo tra gli under 23 su strada nel 2018 , è sicuramente il talento futuro più importante ora , probabile che sky gli abbia già messo gli occhi sopra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *